HomeNotizie

I rotoli che ci uniscono

il-libro-delle-lamentazioni

Anche per l’edizione 2018 la Giornata di approfondimento del dialogo tra cattolici ed ebrei si focalizzerà su uno dei “rotoli” su cui la Sinagoga riflette soprattutto in occasione di certe festività liturgiche, le “Meghillot” (Libro di Rut, del Cantico dei Cantici, del Qohèleth, delle Lamentazioni, e di Ester): più precisamente, dopo il Libro di Ruth lo scorso anno, stavolta toccherà a quello che conosciamo come Libro delle Lamentazioni.

Le voci di questa edizione sono quelle del Rabbino Capo della Comunità ebraica di Roma, Rav Riccardo Di Segni, e del Presidente del SAE, Segretariato per le Attività Ecumeniche, Prof. Piero Stefani.

Mons. Ambrogio Spreafico, Vescovo di Frosinone-Veroli-Ferentino e Presidente della Commissione Episcopale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, nell’introduzione fa il punto sullo stato attuale del dialogo tra ebrei e cattolici.

L’intenzione di chi ha curato il sussidio – spiega don Cristiano Bettega, direttore dell’Ufficio Nazionale per l’ecumenismo e il dialogo – è che esso “possa contribuire alla crescita e alla diffusione di un pensiero di conoscenza più approfondita e di collaborazione ancora più concreta tra le comunità ebraiche e le comunità cattoliche nel nostro Paese. Un pensiero di dialogo, insomma.”

In appendice al testo viene offerto il  documento “Riflessioni a 50 anni da Nostra Aetate”, presentato il 31 agosto 2017 e che porta la firma di diversi prestigiosi rabbini di Israele, Europa e Nord America.

16 Gennaio 2018

Agenda »

Giovedì 29 Settembre 2022
LUN 26
MAR 27
MER 28
GIO 29
VEN 30
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
MER 05
GIO 06
VEN 07
SAB 08
DOM 09
LUN 10
MAR 11
MER 12
GIO 13
VEN 14
SAB 15
DOM 16
LUN 17
MAR 18
MER 19
GIO 20
VEN 21
SAB 22
DOM 23
LUN 24
MAR 25
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Summit Internazionale “Sport per tutti. Coeso, accessibile, e a misura di ogni persona"
Organizzato dall’Ufficio Chiesa e Sport del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, in collaborazione con il Dicastero per la Cultura e l’Educazione e la Fondazione Giovanni Paolo II.