HomeNotizieFesta della parola e della riconciliazione

Festa della parola
e della riconciliazione

Per tre giorni novantamila giovani italiani – al pari dei loro coetanei provenienti da altri Paesi – hanno avuto la possibilità, nelle catechesi come nelle omelie, di ascoltare la parola dei loro Pastori: diversi per sensibilità, questi ultimi si sono ritrovati unanimi nell’approfondire i temi di questa XXVI edizione della Giornata Mondiale della Gioventù, modulati dal Messaggio di Benedetto XVI: “Saldi nella fede”, “Radicati in Cristo”, “Testimoni di Cristo nel mondo”.
I testi delle catechesi costituiscono un materiale prezioso, che può essere ripreso all’inizio del nuovo anno pastorale: anche per questo la Chiesa italiana ha voluto renderlo disponibile –per quanto possibile – in forma integrale.
Accanto alla parola dei Vescovi, il silenzio della preghiera e del raccoglimento ha portato migliaia di giovani ad accostarsi al sacramento della riconciliazione.
Sabato 20 agosto, per mezz’ora, in uno dei 200 confessionali bianchi allestiti fin dall’inizio della Gmg al Parco del Buen Retiro, Benedetto XVI ha confessato quattro ragazzi, due maschi e due femmine. Un momento forte – per la prima volta inserito nel programma della Gmg – che ha sottolineato l’importanza di ritrovare le vie per vivere il sacramento del perdono.
Per giorni il Parco, polmone verde della città esteso ben 118 ettari, è stato teatro di una fila ininterrotta di persone che sotto al sole aspettavano di confessarsi: diverse le lingue (quelle più usate sono state lo spagnolo, seguito dall’italiano, dall’inglese, dal francese e dal portoghese, ma anche lo swahili e la lingua dei segni per i sordomuti): diverse le provenienze e le storie; l’unico il desiderio, quello di riconciliarsi con Dio e quindi tornare a casa rinnovati.
La confessione è stata al centro della Gmg anche nei giorni delle stesse catechesi quando numerosissimi ragazzi si sono avvicinati ai sacerdoti che si erano resi disponibili. La stessa scena si è ripetuta prima della Messa conclusiva celebrata dal Papa nell’aerodromo di Cuatro Vientos domenica 21 agosot. Perché la Gmg è stata anche “una festa del perdono”.
21 agosto 2011

Agenda »

Venerdì 24 Maggio 2019
LUN 20
MAR 21
MER 22
GIO 23
VEN 24
SAB 25
DOM 26
LUN 27
MAR 28
MER 29
GIO 30
VEN 31
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
MER 05
GIO 06
VEN 07
SAB 08
DOM 09
LUN 10
MAR 11
MER 12
GIO 13
VEN 14
SAB 15
DOM 16
LUN 17
MAR 18
Ufficio Catechistico Nazionale Consulta Nazionale UCN
Ufficio Catechistico Nazionale Gruppo di Lavoro sui Linguaggi
Ufficio Nazionale per l‘educazione, la scuola e l‘università Consulta Nazionale per l‘educazione, la scuola e l‘università
Il nuovo organismo dell´UCN è affidato al coordinamento di don Salvatore Soreca e don Giorgio Bezze. e ha come membri  il Prof. Michele Aglieri, Sr. Giancarla Barbon, Dott.ssa Katia Bolelli, Dott.ssa Anna Teresa Borrelli, don Andrea Cavallini, don Luigi Donati Fogliazza, don Maurizio Mirai, Prof. Don Ubaldo Montisci, P. Rinaldo Paganelli e Dott.ssa Avv. Angela Pesce.Fra i suoi obiettivi:a) proseguire il monitoraggio delle principali iniziative italiane in campo formativo, anche mediante l’utilizzo e l’arricchimento del portale www.formazionecatechisti.it;b) sostenere le realtà diocesane e associative con la stesura e la pubblicazione di un Vademecum per la formazione che recepisca gli studi più aggiornati in materia, nonché la disponibilità a interventi sul territorio per rileggere l’impostazione delle prassi formative;c) proporre nell’autunno 2019 una sessione di formazione rivolta ai direttori UCD e ai referenti formativi delle diocesi, delle regioni e delle realtà associative, con particolare attenzione a quegli ambiti in cui non è già attiva un’esperienza analoga (p. es.: i rapporti tra catechesi e altre azioni ecclesiali, la costruzione di un itinerario; le resistenze consce o inconsce alla formazione; i nuovi scenari della formazione degli adulti);d) formulare proposte circa la costituzione di un Settore UCN stabile dedicato alla formazione.