Scuola e Università

Intesa tra il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e la Conferenza Episcopale Italiana sulle indicazioni didattiche per l'insegnamento della religione cattolica nelle scuole dell'infanzia e nel primo ciclo

Intesa tra il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e la Conferenza Episcopale Italiana sulle indicazioni didattiche per l'insegnamento della religione cattolica nelle scuole dell'infanzia e nel primo ciclo
Il Card. Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, e la Dott.ssa Mariastella Gelmini, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, hanno sottoscritto il 1° agosto 2009 un’Intesa sulle indicazioni didattiche per l’insegnamento della religione cattolica nelle scuole dell’infanzia e nel primo ciclo.

Il nuovo testo sostituisce le intese sottoscritte fra le Parti il 23 ottobre 2003 per la scuola dell’infanzia e per la scuola primaria e il 26 maggio 2004 per la scuola secondaria di primo grado, (cfr «Notiziario della Conferenza Episcopale Italiana», 2003, 265–270; 2004, 179–183), tenendo conto degli sviluppi del sistema di istruzione e formazione configurati nel decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 2009, n. 89.

L’evoluzione della normativa concernente la scuola dell’infanzia e la scuola del primo ciclo di istruzione (primaria e secondaria di secondo grado), nel quadro delle Indicazioni per il curricolo, emanate in modo sperimentale dal Ministero della Pubblica Istruzione il 31 luglio 2007, aveva già determinato il passaggio dagli Obiettivi specifici di apprendimento (OSA) ai Traguardi per lo sviluppo delle competenze (TSC) e agli Obiettivi di apprendimento (OA). In questo contesto, il Servizio Nazionale per l’insegnamento della religione cattolica preparò una bozza di TSC e OA da proporre per la sperimentazione, rimodulando i contenuti degli OSA secondo il nuovo quadro scolastico.

Gli esiti della sperimentazione, che ha coinvolto centoventotto insegnanti di religione cattolica in tutta Italia, sono rifluiti nel testo dell’intesa testé sottoscritta, i cui contenuti saranno recepiti nelle Indicazioni valide a partire all’anno scolastico 2009–2010. Si noti che l’articolazione dei TSC e degli OA non differisce nella sostanza dagli OSA a suo tempo approvati, ma ne rimodula i contenuti, anticipando o posticipando alcuni nuclei tematici e sottolineando con maggiore evidenza la centralità della figura e dell’opera di Gesù Cristo. 

01 Agosto 2009

Agenda »

Mercoledì 20 Ottobre 2021
LUN 18
MAR 19
MER 20
GIO 21
VEN 22
SAB 23
DOM 24
LUN 25
MAR 26
MER 27
GIO 28
VEN 29
SAB 30
DOM 31
LUN 01
MAR 02
MER 03
GIO 04
VEN 05
SAB 06
DOM 07
LUN 08
MAR 09
MER 10
GIO 11
VEN 12
SAB 13
DOM 14
LUN 15
MAR 16
Comitato per la valutazione dei progetti di intervento afavore dei beni culturali ecclesiastici e dell‘edilizia diculto Comitato per i Beni culturali e l‘edilizia di culto - sezione Edilizia