Vita consacrata

Indirizzo di saluto del Card. Camillo Ruini a Sua Santità Giovanni Paolo II in occasione della 53.a Assemblea Generale – 20 maggio 2004

Padre Santo, ancora una volta noi Vescovi italiani desideriamo esprimerLe tutta la nostra affettuosa gratitudine per questo incontro, nel quale culmina la nostra Assemblea Generale. Esso avviene a soli due giorni dal Suo Genetliaco: Le rinnoviamo dunque il più fervido augurio e Le assicuriamo la nostra quotidiana preghiera, per la Persona e il Ministero di Vostra Santità. 
Un grande grazie, Padre Santo, Le diciamo per il Suo costante Magistero di fede, di difesa della persona umana, di stimolo all’evangelizzazione, di pace, di perdono e riconciliazione. In particolare La ringraziamo per la Sua paterna vicinanza alla nostra Nazione, espressa anche, in questo tempo, a favore degli italiani uccisi, feriti o tenuti in ostaggio in Iraq e delle loro famiglie. Padre Santo, accogliamo di tutto cuore, per noi e per le nostre comunità, il Suo ripetuto invito alla preghiera perché il mondo ritrovi le strade della pace e possa divenire, secondo la felice espressione di Vostra Santità, una grande “famiglia di Nazioni”. 
Siamo pertanto profondamente uniti nella preghiera alla celebrazione delle esequie del militare italiano Matteo Vanzan, che ha luogo proprio in queste ore. 
Desideriamo esprimerLe viva riconoscenza, Padre Santo, per il Suo nuovo libro, “Alzatevi, andiamo!” è un libro e una testimonianza personale che riguarda in modo speciale noi Vescovi e il Ministero che la bontà del Signore ci ha affidato: lo leggeremo molto volentieri e ne riceveremo certamente una lezione di vita. In questa Assemblea, come in quella precedente, abbiamo molto riflettuto sull’importanza e sul rinnovamento missionario delle nostre parrocchie: mi sia consentito, Padre Santo, di ricordare la Sua ininterrotta sollecitudine pastorale per le parrocchie romane, che Vostra Santità ha ormai quasi tutte incontrato: così anche a Roma ha voluto continuare quell’impegno che ha caratterizzato il Suo Ministero episcopale a Cracovia. Padre Santo, attendiamo la Sua parola e chiediamo la Sua Benedizione, per noi e per il popolo che ci è affidato.

20 Maggio 2004

Agenda »

Martedì 29 Novembre 2022
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
MER 14
GIO 15
VEN 16
SAB 17
DOM 18
LUN 19
MAR 20
MER 21
GIO 22
VEN 23
SAB 24
DOM 25
LUN 26
MAR 27
Il corso di formazione per animatori musicali delle celebrazioni liturgiche giunge alla sua 16° edizione. Lo svolgimento è interamente in modalità e-learning ed è rivolta agli animatori liturgico-musicali delle parrocchie e delle comunità religiose.
Con un saluto di mons. Pierpaolo Felicolo, direttore generale della Fondazione Migrantes si aprirà, il prossimo 29 novembre, a Roma il Corso di formazione “Linee di pastorale migratoria” 2022. All’incontro partecipano persone provenienti dalle diverse diocesi italiane e dalle Missioni cattoliche Italiane in Europa. Il Corso di formazione si rivolge anzitutto ai nuovi direttori Migrantes regionali e diocesani e ai loro collaboratori, ai cappellani etnici che svolgono il ministero nelle diocesi italiane e ai missionari per gli italiani all’estero, di nuova nomina. La partecipazione è obbligatoria per la validità della nomina stessa e al termine sarà rilasciato un attestato.Tra gli appuntamenti una celebrazione, il 30 novembre, presieduta dal segretario generale della Cei, mons. Giuseppe Baturi. I lavori si concluderanno il 2 dicembre con gli interventi del presidente della Migrantes, l’arcivescovo mons. Gian Carlo Perego e del direttore generale. Durante il corso diversi interventi e testimonianze sulla pastorale della mobilità umana.