HomeNotizieCustodire e promuovere un patrimonio

Custodire e promuovere un patrimonio

2beweb
L’immenso patrimonio artistico e culturale custodito e reso disponibile dalle diocesi italiane, viene gestito in piena collaborazione con gli enti civili preposti ad analoghe finalità. Ecco perché anche l’Ufficio Nazionale per i beni cullturali ecclesiastici della Cei è stato invitato ad un convegno promosso dall’Istituto centrale del catalogo e della documentazione (Iccd) del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac), per raccontare cos’è e come funziona il nuovo portale Beweb.
Al convegno, svoltosi a Roma il 16 e 17 gennaio presso il Complesso del San Michele a Ripa, è intervenuto mons. Stefano Russo, Direttore dell’Ufficio, il quale ha spiegato che sono ben 214 su 225 le diocesi che stanno realizzando l’inventariazione dei propri beni culturali.
L’inventario riguarda il patrimonio mobile afferente principalmente alle 25.799 parrocchie italiane. Beni che si trovano collocati prevalentemente nelle oltre 65.000 chiese di proprietà ecclesiastica sparse sul territorio nazionale.
Ad oggi – ha spiegato mons. Russo – sono 93 le diocesi che con le loro equipe specializzate hanno percorso tutto il proprio territorio per la ricognizione e che sono entrate quindi nella fase dell’aggiornamento dell’inventario. Complessivamente il 72% degli enti sottoposti a schedatura sono già stati visitati, in modo che sono ben 3.452.793 i beni già inventariati presenti nella banca dati, e che in Beweb trovano una visibilità pubblica, con la limitazione dell’informazione riguardante la loro collocazione specifica.
I beni ecclesiastici – ha concluso mons. Russo – non si vogliono custodire gelosamente, correndo il rischio di separarli dal patrimonio culturale nazionale, ma si vuole favorire la loro tutela e valorizzazione in modo consapevole e responsabile, aperto alla mondialità, anche attraverso l’ausilio delle moderne tecnologie.
17 gennaio 2013

Agenda »

Venerdì 24 Maggio 2019
LUN 20
MAR 21
MER 22
GIO 23
VEN 24
SAB 25
DOM 26
LUN 27
MAR 28
MER 29
GIO 30
VEN 31
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
MER 05
GIO 06
VEN 07
SAB 08
DOM 09
LUN 10
MAR 11
MER 12
GIO 13
VEN 14
SAB 15
DOM 16
LUN 17
MAR 18
Ufficio Catechistico Nazionale Consulta Nazionale UCN
Ufficio Catechistico Nazionale Gruppo di Lavoro sui Linguaggi
Ufficio Nazionale per l‘educazione, la scuola e l‘università Consulta Nazionale per l‘educazione, la scuola e l‘università
Il nuovo organismo dell´UCN è affidato al coordinamento di don Salvatore Soreca e don Giorgio Bezze. e ha come membri  il Prof. Michele Aglieri, Sr. Giancarla Barbon, Dott.ssa Katia Bolelli, Dott.ssa Anna Teresa Borrelli, don Andrea Cavallini, don Luigi Donati Fogliazza, don Maurizio Mirai, Prof. Don Ubaldo Montisci, P. Rinaldo Paganelli e Dott.ssa Avv. Angela Pesce.Fra i suoi obiettivi:a) proseguire il monitoraggio delle principali iniziative italiane in campo formativo, anche mediante l’utilizzo e l’arricchimento del portale www.formazionecatechisti.it;b) sostenere le realtà diocesane e associative con la stesura e la pubblicazione di un Vademecum per la formazione che recepisca gli studi più aggiornati in materia, nonché la disponibilità a interventi sul territorio per rileggere l’impostazione delle prassi formative;c) proporre nell’autunno 2019 una sessione di formazione rivolta ai direttori UCD e ai referenti formativi delle diocesi, delle regioni e delle realtà associative, con particolare attenzione a quegli ambiti in cui non è già attiva un’esperienza analoga (p. es.: i rapporti tra catechesi e altre azioni ecclesiali, la costruzione di un itinerario; le resistenze consce o inconsce alla formazione; i nuovi scenari della formazione degli adulti);d) formulare proposte circa la costituzione di un Settore UCN stabile dedicato alla formazione.