HomeNotizie
Formazione

Condivisione: edifica la Chiesa, ne svela l’autenticità

sovvenire

“Per quanto spirituale e misterica possa essere, l’unità della fede chiede di essere incarnata, cioè trasposta sul piano dell’esistenza storica e materiale: la koinônia, in effetti, non sarebbe autentica né piena se non divenisse concreta condivisione dei beni; anzi, deve assumere la forma della condivisione proprio per assicurare ad ogni credente ciò di cui ha bisogno”.

S.E. Mons. Donato Negro, Arcivescovo di Otranto e Presidente del Comitato per la promozione del sostegno economico alla Chiesa Cattolica, ha aperto il V Campus per seminaristi “ComuniDare”, corso di studio integrato sul “sovvenire” e destinato ai seminaristi del V e VI anno di corso delle diocesi italiane. Il corso si svolge dal 3 al 6 settembre a Sacrofano (RM), presso la “Fraterna Domus” (Via Sacrofanese, 25).
La relazione dell’Arcivescovo muove dall’ecclesiologia di comunione tracciata da Concilio Vaticano II, sviscera “il ricco e articolato lessico della comunione” recuperando le indicazioni del Nuovo Testamento e aiuta a capire l’attualità della profezia della condivisione: la Chiesa “vive la koinônia non solo quale realizzazione di un antico e sfuggevole ideale umano, ma come segno della sua propria autenticità: una Chiesa secondo Dio, infatti, si riconosce soprattutto se non presenta indigenti nel suo grembo”.
Organizzato dal Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa Cattolica, il Campus è un’esperienza formativa con finalità integrative dei programmi di studio e delle istanze educative dei Seminari.
Il Responsabile del Servizio omonimo, Matteo Calabresi, nel suo intervento ha sottolineato che “il sostegno economico alla Chiesa non è affatto un meccanismo automatico ma deve essere un impegno costante che dipende da noi tutti”.
In questa prospettiva, Calabresi evidenzia che “l’8xmille è un patrimonio di tutti, è un eccezionale meccanismo di democrazia che permette alla Chiesa di fare del bene e dare speranza a tantissime persone ogni anno, in Italia e nel paesi del Terzo Mondo” con “fondi destinati alle opere di carità, ma anche ai beni culturali ecclesiastici che sono patrimonio di noi tutti che viviamo in questo paese, non solo della Chiesa; poi i fondi per la nuova edilizia di culto che non è solo “mattone”, ma il fulcro attorno al quale si riunisce una comunità”. Senza dimenticare poi “i fondi destinati al sostentamento del clero che aiutano i sacerdoti a svolgere la loro missione di annunciare il Vangelo”.
Nel pomeriggio di giovedì 5 settembre, a partire dalle ore 16.30, avrà luogo una tavola rotonda sul tema “8xmille, servizio e trasparenza”, con la partecipazione di Don Rocco Pennacchio, Economo della CEI; Mons. Stefano Russo, Direttore dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici; Mons. Giuseppe Russo, Responsabile del Servizio Nazionale per l’edilizia di culto; Mons. Francesco Soddu, Direttore di Caritas Italiana. L’incontro sarà moderato dalla giornalista Laura Delsere. In serata, sempre il 5 settembre, è previsto un faccia a faccia dei seminaristi con Mons. Mariano Crociata, Segretario Generale della CEI.
Venerdì 6 settembre, infine, Mons. Domenico Pompili, Sottosegretario CEI e Direttore dell’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali, interverrà sul tema “Comunicare nell’era digitale: linguaggi brevi per condividere valori”.
03 Settembre 2013

Agenda »

Venerdì 02 Dicembre 2022
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
MER 14
GIO 15
VEN 16
SAB 17
DOM 18
LUN 19
MAR 20
MER 21
GIO 22
VEN 23
SAB 24
DOM 25
LUN 26
MAR 27
Il corso di formazione per animatori musicali delle celebrazioni liturgiche giunge alla sua 16° edizione. Lo svolgimento è interamente in modalità e-learning ed è rivolta agli animatori liturgico-musicali delle parrocchie e delle comunità religiose.
Con un saluto di mons. Pierpaolo Felicolo, direttore generale della Fondazione Migrantes si aprirà, il prossimo 29 novembre, a Roma il Corso di formazione “Linee di pastorale migratoria” 2022. All’incontro partecipano persone provenienti dalle diverse diocesi italiane e dalle Missioni cattoliche Italiane in Europa. Il Corso di formazione si rivolge anzitutto ai nuovi direttori Migrantes regionali e diocesani e ai loro collaboratori, ai cappellani etnici che svolgono il ministero nelle diocesi italiane e ai missionari per gli italiani all’estero, di nuova nomina. La partecipazione è obbligatoria per la validità della nomina stessa e al termine sarà rilasciato un attestato.Tra gli appuntamenti una celebrazione, il 30 novembre, presieduta dal segretario generale della Cei, mons. Giuseppe Baturi. I lavori si concluderanno il 2 dicembre con gli interventi del presidente della Migrantes, l’arcivescovo mons. Gian Carlo Perego e del direttore generale. Durante il corso diversi interventi e testimonianze sulla pastorale della mobilità umana. 
Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro 42° corso di Formazione nazionale Progetto Policoro
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ Giornata Mondiale delle Persone con Disabilità 2022: "O TUTTI O NESSUNO"
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ TV2000: "Di buon mattino" (intervista a Suor Veronica Donatello)
Servizio Nazionale per la pastorale delle persone con disabilita‘ TV2000: "In cammino" (intervista a Suor Veronica Donatello)