HomeNotizie“Chi soffre senta il calore di Dio”

“Chi soffre senta
il calore di Dio”

Papa_Bagnasco
 
Per il 40° Anniversario di Caritas Italiana giovedì 24 novembre nella Basilica di San Pietro, il Papa ha ricevuto in udienza le Caritas diocesane, ringraziandole per il servizio svolto e chiedendo loro che le persone sofferenti possano sentire il calore di Dio tramite le loro mani e i loro cuori aperti, una sfida quanto mai attuale soprattutto di fronte all’imponente fenomeno migratorio in corso. Prima il Card. Angelo Bagnasco, Presidente della CEI, ha presieduto una solenne Celebrazione Eucaristica. “Nel nostro Paese – ha detto Bagnasco – la Caritas è sempre pronta a rigenerare fiducia e ancor prima ad offrire una prossimità mai scontata, in grado di restituire dignità e fiducia. E’ questa capacità di lettura, che diventa un atteggiamento culturale sempre vigile, unita alla tempestività nell’intervento, che fanno della Caritas un riferimento significativo non solo nelle emergenze, ma anche nel quotidiano”.
 
24 Novembre 2011

Agenda »

Venerdì 10 Luglio 2020
LUN 06
MAR 07
MER 08
GIO 09
VEN 10
SAB 11
DOM 12
LUN 13
MAR 14
MER 15
GIO 16
VEN 17
SAB 18
DOM 19
LUN 20
MAR 21
MER 22
GIO 23
VEN 24
SAB 25
DOM 26
LUN 27
MAR 28
MER 29
GIO 30
VEN 31
SAB 01
DOM 02
LUN 03
MAR 04
Come ogni anno  il nostro ufficio  organizza il corso di formazione per i Direttori Migrantes regionali e diocesani di recente nomina e i loro Collaboratori; i Cappellani etnici (di recente nomina) che svolgono il ministero nelle Diocesi italiane e i missionari per gli italiani all’estero di nuova nomina, questo anno il corso sarà dal 6 al 10 luglio 2020 presso VILLA LETIZIA, Via Diomede Marvasi, 30 , 00165 Roma.  
Ufficio Catechistico Nazionale E‘ risorto... Laboratorio sull‘Annuncio
Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro Consulta Nazionale di pastorale sociale (teleconferenza)
La Consulta Nazionale di pastorale sociale è convocata in teleconferenza il giorno venerdì 10 luglio 2020 dalle ore 10 alle ore 13.00 (a breve confermeremo l'orario)A breve l'Ordine del Giorno