HomeNotizieBiblioteche ecclesiastiche, a Chieti il convegno di studio

Biblioteche ecclesiastiche, a Chieti il convegno di studio

biblio
L’ABEI (Associazione dei bibliotecari ecclesiastici italiani) terrà a Chieti, il 22 e il 23 giugno, il convegno  “Contro la babele terminologica, a servizio dell’utente: la catalogazione per soggetto nelle biblioteche ecclesiastiche”. I lavori, che si svolgeranno presso il  BW Parco Paglia Hotel (via Erasmo Piaggio) e presso l’Auditorium “Le Crocelle” (via Arniense), verteranno sulle problematiche di una corretta impostazione dell’accesso semantico ai cataloghi di biblioteca, soprattutto nel campo delle scienze religiose. Nella mattinata del 23 giugno è previsto anche l’intervento di Mons. Stefano Russo, Direttore dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici della CEI. Nei due giorni specialisti del settore prenderanno in esame la possibilità di ricerca per soggetto nei cataloghi in genere e negli OPAC (on line public access catalogue) “ecclesiastici” in particolare, proponendo criteri per lo sviluppo di thesauri (vocabolari di termini controllati, organizzati in maniera formale e strutturata) in questo campo specifico. Alcuni docenti e specialisti di varie discipline di interesse religioso confronteranno la loro esperienza di ricercatori di fronte ai cataloghi attuali. Con l’occasione sarà presentato il IV volume della lista di autorità A.C.O.LIT. (Autori Cattolici e Opere LITurgiche), dedicato ai Padri della Chiesa e agli scrittori ecclesiastici occidentali dei secc. II-XIII (ed. Bibliografica). Il programma completo del convegno è disponibile on line nel sito www.abei.it.
22 Giugno 2010

Agenda »

Sabato 29 Febbraio 2020
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 01
LUN 02
MAR 03
MER 04
GIO 05
VEN 06
SAB 07
DOM 08
LUN 09
MAR 10
MER 11
GIO 12
VEN 13
SAB 14
DOM 15
LUN 16
MAR 17
MER 18
GIO 19
VEN 20
SAB 21
DOM 22
LUN 23
MAR 24
Centro Studi per la scuola cattolica Seminario di Studio:Come stanno cambiando i bambini
Il seminario intende analizzare l´identità dei bambini nella fascia di età copresa tra i 3 e i 10 anni, a trent´anni dalla dichiarazione dei diritti del fanciullo 1989. Si vuole offrie l´occasione per analizzare  se e come stiano cambiando le generazioni dei giovanissimi dal punto di vista cognitivo, emotivo, comunicativo, relazionale, per verificare quanto il cambiamento sia un fatto effettivamente nuovo e il segnale di una nuova epoca.