HomeNotizieBibbia, catecumenato e disabilità

Bibbia, catecumenato e disabilità

cat
Sotto la regia dell’Ufficio Catechistico Nazionale – quindi, di don Guido Benzi, Direttore, e di don Carmelo Sciuto, Assistente di studio – il Convegno (Chianciano Terme, Centro Congressi Hotel Excelsior, via S. Agnese, 6), riunisce anche i responsabili degli altri due Settori: sr. Veronica Donatello, responsabile del Settore per la catechesi alle persone disabili, e don Paolo Sartor, respon­sabile del Settore per il catecumenato.

“Il Convegno unitario è volto a far ritrovare e lavorare insieme quanti in Italia, a livello diocesano e regionale, coordinano la catechesi con quanti curano l’animazione della catechesi nell’ambito dell’apostolato biblico, del catecumenato e della disabilità”, ha spiegato don Nisi, che ha anche detto: “Questo Convegno unitario desidera essere un segno eminente­mente ecclesiale, ispirandosi alla scelta della Chiesa italiana di dedicare una cura particolare a tre ambiti della catechesi ordinaria: Bibbia, Catecumenato, Disabilità”.
A rendere il Convegno particolarmente significativo – ha aggiunto – è anche “la maturazione dei nuovi Orientamenti per la catechesi, alla cui stesura sta lavorando la Commissione Episcopale per la Dottrina della fede, l’Annuncio e la Catechesi della CEI: un percorso di maturazione ecclesiale, che ha avuto tra le sue tappe più significative i convegni catechistici regionali dello scorso anno”.
Il tema del Convegno – Chiamati a credere. La Rivelazione, l’Initium fidei, la Testimonianza – rimanda alla scelta di riflettere sulla fede dall’ottica preferenziale della catechesi, rendendo così più consapevole anche l’essere evangelizzatori-credenti. Le tre relazioni in calendario sono affidate a don Andrea Toniolo, Responsabile del Servizio Nazionale per gli studi superiori di teologia e di scienze religiose (Dio si rivela, l’uomo risponde. Il dinamismo della fede), a don Guido Benzi (L’incontro con Cristo: itinerario biblico) e a don Franco Magnani, Direttore dell’Ufficio Liturgico Nazionale (Professare la Fede: la Liturgia come professione di Fede).
“Per noi si tratta di declinare la fede intima e personale nel Dio di Gesù Cristo nel servizio ecclesiale della catechesi – ha concluso don Nisi – evidenziando gli aspetti della fede che sono precipui dei tre settori: la rivelazione biblica per l’Apostolato Biblico, l’initium fidei per il Catecumenato e la testimonianza per il settore delle persone disabili. Tre percorsi specifici, eppure sinfonici e convergenti”.
08 marzo 2013

Agenda »

Mercoledì 24 Ottobre 2018
LUN 22
MAR 23
MER 24
GIO 25
VEN 26
SAB 27
DOM 28
LUN 29
MAR 30
MER 31
GIO 01
VEN 02
SAB 03
DOM 04
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
MER 14
GIO 15
VEN 16
SAB 17
DOM 18
LUN 19
MAR 20
Ufficio Nazionale per la cooperazione missionaria tra le Chiese Consiglio Missionario Nazionale
Il 24 ottobre 2018 alle ore 09.30 a Roma verrà presentato l’XIII Rapporto degli Italiani nel Mondo 2018 presso la sala congressi del “The Church Palace/Domus Mariae Palazzo Carpegna” via Aurelia 481.Il Rapporto Italiani nel Mondo giunge nel 2018 alla tredicesima edizione. Vi hanno partecipato 64 autori che, dall’Italia e dall’estero, hanno lavorato a 50 saggi articolati in cinque sezioni: Flussi e presenze; La prospettiva storica; Indagini, riflessioni ed esperienze contemporanee; Speciale Neo-mobilità giovanile italiana e paesi del mondo; Allegati socio-statistici e bibliografici.Il Rapporto Italiani nel Mondo 2018 è dedicato interamente alla neo-mobilità dei giovani e dei giovani-adulti che stanno partendo oggi dall’Italia alla volta dell’estero. Si comincia dai numeri dei flussi e delle presenze e al loro declinarsi in base alle principali fonti ufficiali e alle fondamentali disaggregazioni (genere, destinazioni, luoghi di partenza, classi di età, titolo di studio, ecc.), ma anche a seconda dei vari profili (giovani, minori, anziani, studenti, specializzandi, ricercatori, “nuovi italiani”, frontalieri).