HomeNotizie
Salute

Autismo: i dati di una rilevazione nazionale

160714-018

Sono oltre 28mila, di cui la metà di età compresa tra 0 e 11 anni, le persone con disturbi dello spettro autistico prese in carico nel 2019 nelle 52 sedi operative di 14 enti del Terzo settore d’ispirazione cristiana. Sono alcuni dei dati che emergono dalla rilevazione su “I servizi per la diagnosi e il trattamento, la cura pastorale e il sostegno alle famiglie per le persone con DSA, offerti dalle strutture cattoliche e di ispirazione cristiana” presentati il 9 luglio in una conferenza stampa online.
Gli enti, presenti su tutto il territorio nazionale, partecipano al Tavolo sull’autismo promosso dall’Ufficio nazionale per la pastorale della salute e offrono principalmente un servizio di tipo ambulatoriale, ma anche di day hospital, di ricovero e semiresidenziale. Sono strutture, ha spiegato Massimo Molteni, neuropsichiatra infantile, “che lavorano per favorire le conoscenze delle famiglie e per migliorarne le competenze, effettuano interventi di natura riabilitativa, usano strumenti per l’intervento clinico-diagnostico e terapeutico previsti dalle Linee Guida nazionali e internazionali, mantengono aggiornato il personale con attività di formazione continua, promuovono l’inclusione sul territorio delle persone con disturbo dello spettro autistico”. Non solo bambini e ragazzi: “Oltre il 20% degli enti svolgono infatti un lavoro molto complesso con gli adulti, che sono spesso dimenticati”, ha ricordato Molteni.
Ben il 62% delle strutture si occupa anche di diagnosi, “andando a coprire un vuoto all’interno del Servizio Sanitario Nazionale: pur senza avere un adeguato riconoscimento – ha rilevato Molteni – lo fanno con grande qualità”. Non si tratta infatti solo di “erogare prestazioni, ma di intervenire con competenza per costruire le condizioni dove le persone con autismo possano essere parte della ricchezza della comunità in cui vivono”.
Tra i disturbi del neurosviluppo, quello dello spettro autistico è il più frequente. “Sono almeno 500mila i casi in Italia”, ha precisato Stefano Vicari, neuropsichiatra infantile, evidenziando che le persone con autismo “hanno difficoltà a stabilire relazioni valide, a comunicare e ad aprirsi”. “Non essendoci ancora una cura in grado di guarire, il problema dell’assistenza sussiste per tutto l’arco della vita”, ha osservato Vicari per il quale “più precocemente si interviene e maggiori saranno le probabilità di successo in termini di qualità della vita”. Ecco allora che la rilevazione sugli enti del Terzo Settore di ispirazione cristiana, ha aggiunto Vicari, diventa “utile non solo per la Cei, ma anche per la comunità scientifica e per quanti si occupano di autismo oltre che per chi ha responsabilità politiche”.
In tempo di pandemia i centri censiti si sono attivati immediatamente per rispondere ai bisogni delle persone assistite, delle loro famiglie e degli operatori, avviando percorsi formativi per il personale, riorganizzando gli ambienti per favorire il distanziamento sociale, attivando servizi di supporto da remoto attraverso piattaforme dedicate. Il tutto senza perdere di vista la centralità della persona umana, nelle sue più diverse componenti, e la sua accoglienza globale nel rispetto di potenzialità e limiti di ciascuno. “La pandemia ha messo in luce diverse difficoltà e ad essa si è fatto fronte con una risposta ospedalocentrica e di tipo soprattutto sanitario”, ha rilevato don Massimo Angelelli, direttore dell’Ufficio Cei, ricordando che in questo periodo “sono state totalmente marginalizzate le filiere socio-sanitarie e assistenziali”. È dunque ancora più necessario continuare “ad accompagnare le persone con fragilità e le loro famiglie in percorsi di senso e di cura, facendosi prossimi”, ha sottolineato don Angelelli che ha messo in risalto il ruolo del Tavolo sull’autismo “per supportare l’azione pastorale, individuare percorsi comuni e creare reti”.

09 Luglio 2020

Agenda »

Venerdì 09 Dicembre 2022
LUN 05
MAR 06
MER 07
GIO 08
VEN 09
SAB 10
DOM 11
LUN 12
MAR 13
MER 14
GIO 15
VEN 16
SAB 17
DOM 18
LUN 19
MAR 20
MER 21
GIO 22
VEN 23
SAB 24
DOM 25
LUN 26
MAR 27
MER 28
GIO 29
VEN 30
SAB 31
DOM 01
LUN 02
MAR 03
Il corso di formazione per animatori musicali delle celebrazioni liturgiche giunge alla sua 16° edizione. Lo svolgimento è interamente in modalità e-learning ed è rivolta agli animatori liturgico-musicali delle parrocchie e delle comunità religiose.
Ufficio Nazionale per la pastorale della famiglia Convegno dei responsabili diocesani di recente nomina
"Vi occuperete di pastorale familiare 7", questo il titolo del settimo conegno dedicato ai responsabili diocesani di pastorale familiare con particolare attenzione a quelli nominati negli ultimi due anni. Il convegno si svolgerà ad Assisi dall 8 all´11 dicembre 2022.