HomeNotizieArte e liturgia, binomio vincente

Arte e liturgia,
binomio vincente

arte
 

 
E’ in corso fino a sabato 4 giugno presso il Monastero di Bose (Magnano – BI) il IX Convegno Liturgico Internazionale. Promosso dal Monastero di Bose in collaborazione con l’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici, ha come tema: “Ars Liturgica, l’arte a servizio della liturgia”. Ad aprire i lavori Enzo Bianchi, Priore di Bose e mons. Stefano Russo, Direttore dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici.
“Il nostro intento è quello di realizzare un servizio che, in corrispondenza ai pronunciamenti anche recenti di Benedetto XVI, possa favorire sempre più quella confidenza fra la Chiesa e gli artisti del nostro tempo che sola può dare vita ad espressioni artistiche convincenti ed adeguate al contesto nel quale vanno a collocarsi”, ha spiegato mons. Russo.
“Come comunità cristiana – ha sottolineato – siamo chiamati a tener conto di questa “potenzialità” dell’arte, che “può” essere a servizio della liturgia. Il nostro impegno allora è quello di favorire situazioni che permettano a questa potenzialità di attualizzarsi. La storia della Chiesa ci insegna che spesso l’espressione artistica inserita in modo coerente nel contesto liturgico ha dato vita ad opere d’arte dal valore universale, generando non raramente, dei nuovi linguaggi artistici”.
Nel saluto fatto giungere per l’occasione, S.E. mons. Mariano Crociata, Segretario Generale della CEI, ha evidenziato come la Chiesa sia chiamata a tener vivo il ruolo educativo che le è proprio: “Il rapporto tra arte e liturgia appartiene ad una feconda tradizione: è di fondamentale importanza che la comunità cristiana trovi modi e forme per suscitare esperienze di fede dalle quali scaturiscano anche nel nostro tempo espressioni artistiche convincenti”.
Mons. Russo ha anche riconosciuto come negli ultimi anni sia cresciuta nella Chiesa la sensibilità intorno a tali problematiche: “Bisogna insistere nel perseguire quel cammino che faccia sì che sempre più nella comunità cristiana ci siano persone in grado di operare un servizio in questo particolare ambito; che crescano in numero e competenza i liturgisti e i teologi in grado di dare un contributo significativo, che la committenza ecclesiale si organizzi in modo tale da avere nelle diocesi operatori qualificati e da tutti riconosciuti come tali (uffici diocesani, commissioni …)”.
Ha anche evidenziato che in Italia stanno aumentando le esperienze di diocesi che, quando pensano ad una nuova chiesa o ad un adeguamento, chiedono che nelle equipe di progettazione siano presenti fin dall’inizio oltre agli architetti e ai tecnici anche liturgisti, artisti, storici dell’arte: “E’ un dato significativo – ha concluso – che non va però pensato come risolutivo relativamente alla questione arte, architettura, liturgia”.
Il programma del Convegno, disponibile nel sito www.monasterodibose.it, prevede anche la presenza di S. E. Mons. Alceste Catella, Vescovo di Casale Monferrato e Presidente della Commissione Episcopale per la liturgia della CEI,  S. E. Mons. Gabriele Mana Vescovo di Biella, S. E. Mons. Arrigo Miglio Vescovo di Ivrea e Segretario della Conferenza Episcopale Piemontese e del Direttore dell’Ufficio Liturgico Nazionale, Don Franco Magnani.
02 giugno 2011

Agenda »

Venerdì 18 Gennaio 2019
LUN 14
MAR 15
MER 16
GIO 17
VEN 18
SAB 19
DOM 20
LUN 21
MAR 22
MER 23
GIO 24
VEN 25
SAB 26
DOM 27
LUN 28
MAR 29
MER 30
GIO 31
VEN 01
SAB 02
DOM 03
LUN 04
MAR 05
MER 06
GIO 07
VEN 08
SAB 09
DOM 10
LUN 11
MAR 12
Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport Simposio "Euro Mediterraneo sul Turismo Religioso" (Assisi, 18-19 gennaio 2019)
Questo Ufficio Nazionale promuove il simposio sul Turismo religioso Euro-Mediterraneo in tre sessioni che si terranno nel corso del 2019 per riflettere, confrontarsi ed elaborare progetti operativi sul tema “Verso un’identità del Turismo religioso”.Tale metodologia di lavoro è stata pensata nell’ambito dell’Osserva-Laboratorio per il Turismo Religioso-culturale Euro-Mediterraneo (OLTREM), che nasce allo scopo di coordinare e supportare azioni nel campo del Turismo religioso.Il primo degli incontri, declinato sui concetti di Bellezza e Stupore e strutturato secondo la metodologia del simposio, si terrà ad Assisi il 18 e 19 gennaio 2019.La partecipazione è su invito personaleIn allegato il Programma con le Note logistiche per la partecipazione