HomeNotizieA tema il Convegno di metà decennio

A tema il Convegno
di metà decennio

firenze
La scelta del tema del Convegno ecclesiale di metà decennio (Firenze 2015), l’approvazione del programma dell’Assemblea Generale della CEI di maggio, una Nota su fidanzamento e preparazione al matrimonio, la costituzione di un Ufficio Nazionale per l’apostolato del mare e la proposta di un documento pastorale sugli oratori: sono questi alcuni degli argomenti all’ordine del giorno della sessione primaverile del Consiglio Episcopale Permanente, che si riunirà a Roma da lunedì 26 a giovedì 29 marzo. I lavori saranno aperti dalla prolusione del Cardinale Presidente.

Il Consiglio Permanente esaminerà anche una proposta di ripartizione dei fondi 8‰, la data e la sede della 47a Settimana Sociale, e i materiali complementari della terza edizione italiana del Messale Romano

Venerdì 30, alle 12, a Roma, presso la Sala Marconi della Radio Vaticana (Piazza Pia, 3), conferenza stampa di presentazione del comunicato finale con S.E. Mons. Mariano Crociata, Segretario generale della CEI.
Nella giornata di lunedì 26 marzo il testo del Cardinale Presidente sarà disponibile presso la Sala Stampa della Santa Sede e inviato a tutti i giornalisti accreditati presso la CEI.
Per eventuali riprese durante la prolusione, i fotografi e le troupe televisive devono preventivamente accordarsi con l’Ufficio nazionale per le Comunicazioni Sociali inviando una e-mail all’indirizzo media@chiesacattolica.it o un fax allo 06.66.398.239.
22 Marzo 2012

Agenda »

Sabato 29 Febbraio 2020
LUN 24
MAR 25
MER 26
GIO 27
VEN 28
SAB 29
DOM 01
LUN 02
MAR 03
MER 04
GIO 05
VEN 06
SAB 07
DOM 08
LUN 09
MAR 10
MER 11
GIO 12
VEN 13
SAB 14
DOM 15
LUN 16
MAR 17
MER 18
GIO 19
VEN 20
SAB 21
DOM 22
LUN 23
MAR 24
Centro Studi per la scuola cattolica Seminario di Studio:Come stanno cambiando i bambini
Il seminario intende analizzare l´identità dei bambini nella fascia di età copresa tra i 3 e i 10 anni, a trent´anni dalla dichiarazione dei diritti del fanciullo 1989. Si vuole offrie l´occasione per analizzare  se e come stiano cambiando le generazioni dei giovanissimi dal punto di vista cognitivo, emotivo, comunicativo, relazionale, per verificare quanto il cambiamento sia un fatto effettivamente nuovo e il segnale di una nuova epoca.