Chiesa Cattolica Italiana - News e Mediacenter - News - 2017 - Febbraio - Mons. Giombanco nuovo vescovo di Patti 
Condividi su
Facebook Twitter Technorati Delicious Yahoo Bookmark Google Bookmark Microsoft Live Ok Notizie
Mercoledý 1 Febbraio 2017
Era vicario generale ad Acireale
Mons. Giombanco nuovo vescovo di Patti   versione testuale

Il Papa ha nominato Vescovo di Patti Mons. Guglielmo Giombanco, Vicario Generale della diocesi di Acireale. Mons. Giombanco è nato a Catania il 15 settembre 1966. Dopo la maturità magistrale ha svolto gli studi filosofici presso lo Studio Teologico di Catania; successivamente è stato inviato al Pontificio Seminario Romano Maggiore per seguire i corsi teologici presso l’Università Lateranense, conclusi con il Baccalaureato in Teologia. Presso la medesima Università ha conseguito il Dottorato in “utroque iure”, frequentando poi lo Studio Rotale.
È stato ordinato sacerdote il 7 settembre 1991, incardinandosi nella diocesi di Acireale. Dopo l’ordinazione è stato: Segretario del Vescovo e Vice Cancelliere della Curia (1992-2002); Collaboratore pastorale nella parrocchia Santa Maria del Carmelo in Acireale (1992-1995); Promotore di Giustizia e Difensore del Vincolo del Tribunale diocesano (1997-2000); Vicario Giudiziale (2000-2012); Giudice del Tribunale Ecclesiastico Regionale Siculo (2001-2006).
Dal 2012 è Vicario Generale della diocesi di Acireale. Insegna Diritto Canonico nello Studio Teologico di Catania. È Membro del Consiglio Presbiterale e del Collegio dei Consultori e Amministratore della Basilica dei Santi Pietro e Paolo in Acireale.
Tra gli altri incarichi assunti si annoverano i seguenti: Vicario Episcopale per il Culto Divino e i Sacramenti; Coordinatore della Commissione diocesana per la Formazione Permanente del Clero; Responsabile per i giovani presbiteri; Membro della Commissione per gli Scrutini ai Ministeri e all'Ordine Sacro; Cappellano del Corpo di Polizia Municipale della Città di Acireale; Assistente dell’Associazione per il volontariato nelle unità locali sociosanitarie.
Il 13 settembre 2012 è stato nominato Prelato d’onore di Sua Santità. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni di argomento giuridico-canonistico.