Versione Accessibile | Versione Mobile | Siti segnalatiArea stampa  |  Rassegna stampa  |  Info e servizi
ricerca nel sito  
Sabato 19 Aprile 2014
Sabato Santo
Bibbia CEI - Il testo sacro in rete
 
Liturgia del giorno
Martedì della Settimana Santa
Colore liturgico: Viola
In evidenza
» TUTTE LE NEWS   |   » TUTTE LE INIZIATIVE   |   condividi
“Ogni cattolico ha un debito di riconoscenza verso le Chiese che vivono nella terra benedetta in cui Cristo è vissuto, morto e risorto”. Le parole di Papa Francesco – che a fine maggio sarà pellegrino ad Amman, Betlemme e Gerusalemme – tornano puntuali in occasione della Colletta per la Terra Santa, con cui nel Venerdì Santo la Chiesa universale esprime il suo vincolo con la Chiesa Madre: un gesto di carità fraterna, reso ancor più prezioso dal pesante aggravarsi dell’incertezza sociale nell’area mediorientale, in particolare per profughi e rifugiati che fuggono dalla Siria.
“Tanti atti di sopruso e violenza, che non di rado si consumano all’interno dei rapporti affettivi, forse nascono da un vuoto interiore, che rende l’uomo fragile e insicuro (…), fino a sopprimere gli altri. Si può vivere senza pane, ma non si può vivere senza amore. In questo orizzonte, appare Dio che lava i piedi del mondo con l’Eucaristia e il Sacerdozio”. Queste parole le parole del Card. Bagnasco nella Messa In Cena Domini la sera del Giovedì Santo.
Papa Francesco nella Messa Crismale descrive “le tre caratteristiche della gioia sacerdotale” e “le tre sorelle che la custodiscono”.
Al termine della celebrazione della Domenica delle Palme, la Croce delle Gmg è passata dai giovani brasiliani ai loro coetanei polacchi: “Comincia così il cammino di preparazione del prossimo raduno mondiale, che si svolgerà nel luglio 2016 a Cracovia” ha detto Papa Francesco, annunciando che il prossimo 15 agosto incontrerà in Corea i giovani dell’Asia.
“L’affidamento della croce ai giovani – ha aggiunto – fu compiuto trent’anni fa dal beato Giovanni Paolo II: egli chiese loro di portarla in tutto il mondo come segno dell’amore di Cristo per l’umanità”.
Il Papa ha nominato Vescovo della diocesi di Terni-Narni-Amelia Padre Giuseppe Piemontese, dell’Ordine dei Frati Minori Conventuali, già Custode del Sacro Convento di Assisi. Nato a Monte Sant’Angelo (Foggia) nel 1946, ha emesso i voti perpetui nel 1977; è sacerdote dal 1971.
Ecco il Documento conclusivo della 47a Settimana Sociale dei Cattolici Italiani (Torino, 12-15 settembre 2013). Il testo, La famiglia fa differenza, si articola in quattro parti: la prima richiama l’attuale contesto di crisi che ha ridimensionato reddito e dignità di famiglie già impoverite dalla crisi demografica; la seconda affronta tale situazione con sguardo di fede, rilanciando il progetto che scaturisce dal sacramento del matrimonio; la terza focalizza alcune priorità per una ragionevole agenda della famiglia; l’ultima parte è dedicata all’impegno dei laici.
“La decisione con la quale il Tribunale di Grosseto ha disposto la trascrizione, nei registri di stato civile del Comune, di un matrimonio contratto all’estero fra persone dello stesso sesso suscita gravi interrogativi e non poche riserve”. Così si esprime la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana in una Dichiarazione, nella quale afferma che “con tale decisione rischia di essere travolto uno dei pilastri fondamentali dell’istituto matrimoniale, radicato nella nostra tradizione culturale, riconosciuto e garantito nel nostro ordinamento costituzionale”.
scegli la Regione
scegli la Diocesi
Chiedilo a loro
www.lachiesaperlascuola.it
sussidio quaresima pasqua 2014
CHIUSURA PASQUALE
 
Gli Uffici della CEI sono chiusi da giovedì 17 a lunedì 21 aprile
Un cordiale augurio di una Santa Pasqua
 
convegno ecclesiale 2015
I feel CUD 2014
Educat
Orientamenti pastorali
Inserisci i widget di chiesacattolica sul tuo sito
APP Bibbia CEI
Le ricerche, i testi di Bibbiaedu sul tuo sito
-
05/10/2009
05/10/2009
  » Tutti i siti